E’ la storia del “3C Cinefoto Club Cascina-Silvio Barsotti” affonda le sue radici, da oltre quarant’anni, nel terreno della fotografia amatoriale italiana; un terreno fertile che fa sbocciare stagione dopo stagione, l’imprevedibile e inquieta visualità del nostro vivere.

Il 3C nasce nel 1967 a Cascina, cittadina toscana poco distante da Pisa. Alcune persone del posto, appassionate di fotografia, fondano, ospitati nei locali della Pubblica Assistenza, un circolo che battezzano con un bel “3C” ricavato dalle iniziali delle parole con le quali denominano il gruppo.

Nel ’69 il Circolo si iscrive alla FIAF Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, ufficializzando la propria esistenza nel mondo fotoamatoriale. In breve il gruppetto si allarga e acquisisce prestigio.

Con entusiasmo i soci del “3C” danno vita al “Truciolo d’Oro”, un concorso ormai ultraquarantennale che nel giro di pochi anni acquista rilievo nazionale; l’unico in Italia che dalla sua nascita fino ad oggi non ha mai sospeso o interrotto il proprio svolgimento annuale.

Per un autore portarsi a casa il mitico “Truciolo”, trofeo esteticamente preso in prestito dallo scarto del legno lavorato, significa aver vinto un piccolo “Oscar” della fotografia amatoriale italiana. Sotto la guida di Silvio Barsotti, lo storico presidente scomparso nel 2005, il Circolo accentua le proprie prerogative: si delinea tra i più importanti d’Italia e collabora con enti ed istituzioni, mettendo a disposizione della FIAF diversi soci per assolvere importanti incarichi federativi.

Tra gli interventi più significativi svolti in ambito locale in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Culturali di Pisa, all’Amministrazione Comunale e alla Banca di Cascina Credito Cooperativo, sono da ricordare: la realizzazione dell’archivio della Gipsoteca dell’Istituto Statale d’Arte, la documentazione del restauro degli affreschi trecenteschi dell’Oratorio di San Giovanni, la catalogazione dei Beni Artistici di proprietà del Comune di Cascina e le riprese fotografiche delle opere dei fratelli Gioli, pittori di tradizione macchiaiola.

Inoltre il “3C” svolge un recupero e classificazione di vecchie foto riguardanti la Cascina del passato, riproponendole attraverso mostre sul territorio.Intanto i fotografi del “3C” crescono e sono apprezzati in tutto il mondo: le loro foto fanno incetta di riconoscimenti nazionali e internazionali e vengono esposte e pubblicate ovunque.

La vita del Circolo è intensa di iniziative, aggiornamenti e collaborazioni.Nel 1985 il Circolo viene insignito dell’onorificenza di “Benemerito della Fotografia italiana” per il costante impegno profuso nel diffondere e promuovere culturalmente l’immagine fotografica.

Con l’avvento dell’era informatica il “3C” si adegua subito alle nuove esigenze tecnologiche impiegandole anche per la conservazione e catalogazione delle immagini che i soci sfornano a ciclo continuo. Realizzano audiovisivi per le proiezioni di raccolte personali e collettive.

Da una costola del “Truciolo” nasce il “Pixel d’Oro”, uno dei primi concorsi italiani dedicati ad immagini digitali.I “ragazzi” del “3C” realizzano libri fotografici con vari editori e soprattutto con la FIAF che pubblica nelle proprie collane.

Il “Cinefoto Club Cascina “Silvio Barsotti”” da sempre tiene aperte le sue porte ai giovani appassionati di fotografia: i corsi fotografici che organizza periodicamente sotto l’egida di Istituzioni e Associazioni, registrano sempre il “tutto esaurito”.Senza dubbio questo riuscire a calamitare e sviluppare l’’interesse verso la fotografia, da parte delle nuove generazioni, è la miglior garanzia per il domani del Circolo cascinese.

Enzo Gaiotto

 

Ritratto di Silvio Barsotti

Ritratto di Silvio Barsotti

Il 3C al Cupolone 1984

I soci del 3C a Firenze per il “Cupolone” (1984)

Monografia Circoli FIAF - 3C Cinefoto Club Cascina "Trant'anni di Fotografia"

Monografia Circoli FIAF – 3C Cinefoto Club Cascina “Trant’anni di Fotografia”

 

Monografie Autori FIAF - Silvio Barsotti " 40 anni di Fotografia"

Monografie Autori FIAF – Silvio Barsotti ” 40 anni di Fotografia”

 

​​

 

 

Share this Page: