Giorgio Tani legge “Riflessi” di Claudio Casini

Il petalo di un fiore, le vene del suo colore, una diagonale nera che divide la foto nelle due parti che la compongono. C’è una spazialità particolare in questa foto, è come se una parte illuminasse l’altra, ma di luce fioca come ad accentuarne il mistero. E’ una macro, ma l’illuminazione sembra naturale e quindi non vuole mostrare i dati fisici di quanto inquadra, ma piuttosto la singolare bellezza di un petalo e il rapporto di attrazione con un’altra forma floreale non definibile ma in attesa di ricevere vita per i suoi semi.

Giorgio Tani

Share this Post