Roberto Evangelisti legge “Da solo” di Paola RIstori

Quando la luce viene utilizzata ottimamente l’impatto sulla fotografia è sorprendentemente efficace ed in questa immagine è la luce diffusa dalla pioggia nell’angolo in basso a destra che da origine alla rappresentazione di questa ottima performance sportiva dove il soggetto, vestito in tinte chiare, si staglia decisamente sullo sfondo più scuro ed essendo atleticamente composto trasmette con efficacia forza e velocità.

La postura dell’atleta leggermente inclinata e l’espressione del suo volto completano il felicemomento dello scatto abilmente scelto da Paola Ristori. La fotografia, come da sempre ripetuto, è l’arte dell’attimo! si tratta sostanzialmente di ritagliare il momento perfetto tra le infinite immobilità presenti nel fluire del tempo. L’autrice, in questo caso c’è riuscita in pieno, unico piccolissimo neo è la gestione dello sfondo perché per avere la massima valorizzazione del soggetto lo sfuocato del pubblico doveva essere maggiore e gli ombrelli: il chiaro a destra e lo scuro, che spunta sulla parte sinistra, sono leggermente disturbanti.

Peccati veniali perché in una fotografia d’azione non tutto può essere previsto e le ottiche usate non sempre hanno la luminosità necessaria per gestire al meglio la profondità di campo.

Bella la foto e bravissima l’autrice.

Roberto Evangelisti

Share this Post